CFO: Il manager delle complessità

È stato finalmente scardinato il ruolo del CFO (Chief Financial Officer) come mero contabile.

Il CFO infatti è il manager che deve fronteggiare e governare non solo una gran massa di dati ai limiti dell’ingestibilità, le norme sulla compliance, le esigenze degli stakeholders e del management aziendale ma deve saper gestire bilanci, funzioni di reporting, accounting, budgeting ed auditing. Grazie a tutte queste skills può essere definito come il “manager della complessità”: una figura capace di assecondare le evoluzioni dell’azienda ma anche contribuire a livello strategico, etico, tecnologico e di sviluppo.

Per poter svolgere al meglio questi compiti, il CFO deve destreggiarsi bene con le tecnologie emergenti quali Enterprise Resource Planning, Data Warehouse e Business Intelligence che costituiscono gli strumenti chiave per raccogliere e elaborare dati.

Gli ostacoli da superare affinché questa figura prenda piede sono i costi, la cultura aziendale e carenza di profili formati correttamente. In quest’ottica di progresso SIDA Group, con l’Accademia dei Manager, accoglie la sfida di formare figure professionali altamente qualificate in settori quali l’economia, la finanza e il management sempre con un’impronta al digitale

Perché vi consiglio di non sottovalutare la formazione in questo ambito? Perché i CFO italiani si muovono con massima indipendenza dall’amministratore delegato e i loro stipendi toccano punte di 120 mila euro all’anno.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...